Oasi

foto di Elisa Nowkandi

foto di Elisa Nowkandi

 

Santuario d’infinita Bellezza,

di te m’innamorai quel dì che sul fondo del deserto

la tua ruota girò e camminando nell’arida sabbia lì t’incontrai.

Oasi di Pace, d’Armonia sorgente, fortezza d’immensa Tenerezza.

In quel Sole che ti abita di fuoco ardente

svanì della mia più intima Natura

ogni nuvola, ombra, tormento, paura.

Mentre tu mi abbracci sfuma ogni barriera, cade ogni contorno,

nell’incanto dell’aspro bosco non ricordo più se è notte o giorno,

dimentico se son io a custodire te

o tu salvi in ogni momento il meglio estinto in me.

 

 

Annunci

Confine

Piangeva il mondo la propria fine,

mentre l’anima dal profondo, macchiata d’arcobaleno

varcava la soglia del dolore, oltre il confine

Grotta d’inverno

Da sempre, Piuma, tu fuggi roccia e radice

in volo leggero,  là dove del vento soffia il fiato felice,

aria azzurra del tuo infinito fatato cielo.

Eppur crolla a piombo il mio cuore,

non trova il passo appiglio in terra ferma, strada, sangue, amore,

sprofonda nell’abisso più denso e nero.

Gelida grotta, sei madre di un’ alata radice , sogno pulsante e celeste,

bimbo di carne, concreto, vero.