Lacrime amare

Specchio d’abisso e figlia del mare, lacrima di rifiutato amore,

gocce di solitudine e sale scavano oceani di pietra in cuore.

Luci lontane lavano l’affamata brocca del vino,

memorie di rosso, sangue, terra, gioia, cammino.

prova 026

Annunci

Profumo di Vino

Amor che fu mai riamato soffre

come calice che trabocca s’offre

Il vincitore

Ho incontrato il vincitore,

forte, glorioso, batteva il suo cuore ma non d’Amore.

Dure armature per fuggire mille paure

disprezzate fragilità

occhi d’asfalto, orfani di lealtà, onestà, umiltà.

Ho incontrato il vincitore,

obiettivo serio

arrivare, vincere, primeggiare,

nulla importa chi, come o se ferire, calpestare.

Ho incontrato il vincitore,

era al suo posto, quello giusto, del migliore.

L’ho incontrato il vincitore,

lì ho scelto di virare nel vento,

profumava di tiglio e d’Amore.

Fitto fumo

Nebbia bollente tutto tu bagni,

svuoti di niente la mente,

offuschi di fitto fumo il cammino dei cuori cosciente.

Ma forgiando gioia dall’ interno

fai scivolare via il velo dell’inferno.

E l’anima nuota,

mentre fuori il niente ride e mente

lei dentro scopre che non è vuota.

Così è nel silenzio,

sorgenti gentili e ineffabili sospiri

dell’infinito Amore argentei messaggeri.